lunedì 1 luglio 2013

Come avere Cura del tuo Gatto durante le Vacanze



Quando si avvicina il periodo delle ferie, i possessori di animali domestici, devono provvedere anche ai loro amici.
Esistono pensioni per cani e per gatti che li accudiscono durante il vostro periodo di permanenza fuori casa e potete benissimo prendere accordi con i gestori per lasciarli in queste strutture dove vengono accuditi fino al vostro ritorno.
Accertatevi che siano pensioni serie e scrupolose che possano far trascorrere al vostro animale, dei giorni felici nonostante la vostra assenza.
Prima di portarli, controllate che abbiano aree attrezzate affinchè possano di tanto in tanto uscire dalla loro gabbia e domandate ad altre persone che hanno già usufruito di questo servizio per vedere se si sono trovate bene e non hanno trovato l’animale stressato al loro ritorno.


 Se invece volete portarli con voi, dovete attrezzarvi a regola.

Se possedete un gatto e non avete intenzione di lasciarlo in mani altrui, potete portarlo con voi cercando di ottimizzare la sua permanenza in luoghi che gli sono sconosciuti.
Proverbialmente il gatto si affeziona molto alla casa e le sue abitudini sono sacre.
Se però decidete che deve trascorrere insieme a voi un breve periodo, munitegli il trasportino, di tutti i comfort possibili.
Se il viaggio si svolge prevalentemente in auto, adibite parte del vostro bagagliaio, ad un ambiente idoneo alla sua permanenza nell’automobile.
 Nel trasportino dove alloggerà il felino, mettete una vaschetta col suo cibo preferito e dell’acqua fresca. I contenitori dovranno essere saldamente fissati al trasportino e di tanto in tanto, dovete fermarvi per far uscire il vostro amico all’aria aperta.
Acquistate quindi un guinzaglio da usare quando vi fermerete e portate il gatto a spasso durante ogni sosta.

 Se andate in un villaggio turistico, accertatevi prima della prenotazione, che accettino animali domestici. Di solito i gatti al contrario dei cani, possono essere lasciati liberi ma se così non fosse, informatevi bene sulle regole da adottare durante la vostra permanenza. Quando scendete in spiaggia, evitate di portare con voi il vostro amico ma lasciatelo tranquillamente nel vostro appartamento, munendo l’animale di tutte le sue cose come se stesse nel proprio ambiente familiare. Mettete la sua lettiera in un angolo della casa e portatelo diverse volte in quel luogo preciso per fargli comprendere dove è stata ubicata. Fate la stessa cosa anche per la vaschetta del cibo e quella dell’acqua.

Se invece soggiornate in un albergo che accetta animali, le regole sono leggermente diverse perché non potrete lasciare il gatto libero di scorrazzare nella vostra camera quando voi siete assenti, ma solo chiuso nel trasportino.
  Quando scenderete per i pasti, dovete quindi lasciare il micio per quel lasso di tempo ma rassicuratelo con parole dolci e magari lasciate il televisore acceso in modo che abbia la vaga sensazione che in camera con lui ci sia qualcuno
Prima di prenotare l’albergo nel quale soggiornerete, informatevi sui servizi che offrono agli animali  Alcuni hotel infatti, si stanno attrezzando con dog sitter e cat sitter che portano a spasso i vostri amici, quando voi vi recherete in spiaggia o in giro per la città .
 Se riuscirete ad organizzarvi e a soggiornare in strutture idonee, riuscirete a trascorrere piacevolmente le ferie senza che il gatto rimanga stressato dal repentino cambiamento.


Fonte
http://www.animalidalmondo.it/come-avere-cura-del-tuo-gatto-durante-le-vacanze-160697.html
Posta un commento