martedì 4 giugno 2013

Perche' Vaccinare il Gatto

 


       "5 Domande importanti sulla Vaccinazione del Gatto"


Perchè è necessario vaccinare il mio gatto?

Le malattie che possono colpire il gatto sono numerose: la vaccinazione rimane l'unico strumento in grado di fornire la protezione contro tutte queste malattie.

Solitamente i gattini sono protetti durante le prime settimane della loro vita, grazie all’immunità trasmessa attraverso il primo latte materno (colostro). Questa immunità, comunque, diminuisce rapidamente lasciando l'animale suscettibile alla malattia nel giro di alcune settimane.
A questo punto, la vaccinazione prende il posto della madre e fornisce la protezione necessaria attraverso la stimolazione delle difese immunitarie proprie del gattino.

Se eseguita regolarmente, la vaccinazione può proteggere la vita del tuo animale: ma questo risulta possibile solo se la maggior parte dei proprietari di gatti - come te - si reca dal Medico Veterinario per un controllo annuale della salute del proprio piccolo amico.



Contro quale malattia è importante vaccinare il mio gatto?

La panleucopenia 

E' una malattia infettiva grave che colpisce i giovani gatti con sintomi di gastroenterite (vomito, diarrea, febbre, anoressia, disidratazione), ingrossamento dei linfonodi con successiva riduzione dei globuli bianchi presenti nel sangue (leucopenia). 

La calicivirosi

E' una malattia contagiosa che può causare conseguenze gravi soprattutto nei gatti giovani non vaccinati. I disturbi principali sono sintomi respiratori ed ulcere al palato e alla lingua.

La rinotracheite virale

E' una malattia estremamente contagiosa causata da un herpesvirus. I sintomi principali sono: febbre, tosse, salivazione viscosa, infiammazione oculare, starnuti eccessivi e scolo nasale.

La leucemia 

La leucemia felina è una malattia prodotta da un retrovirus che contagia i gatti tramite secrezione di liquidi (urina, lacrime e saliva). E' perciò consigliabile sottoporre il gatto al vaccino soprattutto se esso può avere contatti con altri gatti infetti, come accade ad esempio in animali che vivono in gruppo, in colonie o gattili. Il virus della leucemia può causare l'insorgenza di tumori. 

La clamidiosi

Chlamydophila felis è l’agente patogeno di questa malattia, che causa congiuntivite con scolo oculare purulento, starnuti, tosse. E’ un malattia diffusa soprattutto nelle colonie di animali (gattili, pensioni, mostre) con sintomi ricorrenti e persistenti.

La rabbia

Malattia fatale, trasmessa dalla saliva infetta soprattutto attraverso il morso e il graffio di animali infetti. 
Gli animali che si ammalano manifestano sintomi a carico del sistema nervoso, attraverso tre fasi della malattia più o meno pronunciate: cambiamenti del comportamento (gli animali feroci diventano docili), la fase di aggressività ("rabbia furiosa") ed infine i fenomeni di paralisi muscolare.
E' una malattia trasmissibile all'uomo tramite il morso e non è presente da anni sul territorio nazionale. La vaccinazione antirabbica è obbligatoria se il tuo gatto deve viaggiare all’estero (Europa e paesi-EU e non –EU) e può essere consigliata dal veterinario in aree di particolare rischio (regioni che confinano con i paesi dell'Est, ex-Jugoslavia, Austria, Francia).

A che età deve fare la prima vaccinazione?

Nelle prime settimane di vita il gattino è protetto dall'immunità materna ricevuta mediante il colostro ed il latte.
A partire dalle 7-8 settimane di età, è di vitale importanza consultare un Medico Veterinario per stabilire il programma di vaccinazione del gattino in base all’età, razza, rischi legati all’ambiente e stile di vita. 

Per assicurargli una protezione immunitaria efficace, il gattino deve essere vaccinato due volte ad intervalli di tre o quattro settimane. Queste prime vaccinazioni nella vita del tuo gatto costituiscono la "vaccinazione di base". 

Se prendi un gatto che proviene da un gattile o che hai trovato per strada, per prima cosa portalo per una visita di controllo dal Medico Veterinario. Egli deciderà il piano vaccinale appropriato.

E' necessario ripetere la vaccinazione?

L'immunità verso le malattie non dura per sempre e gradualmente si affievolisce, lasciando che il tuo gatto possa correre dei rischi. 

Fino all’anno di età è opportuno che il gatto riceva tutte le vaccinazioni di base necessarie che gli consentano di raggiungere una solida immunità. 

E' opportuno che il tuo gatto sia sottoposto ad un check-up di controllo ogni anno. Con l’occasione il Veterinario potrà verificare le condizioni generali del tuo animale ed attuare gli opportuni richiami vaccinali.

Il libretto di vaccinazione

A completamento della vaccinazione di base del tuo gatto, riceverai un Certificato di Vaccinazione che riporta la registrazione delle vaccinazioni eseguite e che ti indicherà la data del prossimo appuntamento per il richiamo della vaccinazione.
Questo libretto ti può essere richiesto nelle pensioni, nelle mostre e quando il tuo gatto ti seguirà nei tuoi viaggi. Certamente servirà anche al tuo Veterinario per le consultazioni sulle vaccinazioni eseguite, pertanto tale certificato va conservato con cura.


Fonte
http://www.msd-animal-health.it/area_proprietario/vaccinazione_gatto/010_perch____necessario_vaccinare_il_mio_gatto_.aspx

Posta un commento