venerdì 21 giugno 2013

Come prendere un Gatto randagio



Il gatto è un animale estremamente diffidente nei confronti dell'uomo, a causa della sua propensione innata a procurarsi il cibo in uno stato di indipendenza (è chiaro che il gatto ha un indole naturale che lo porta al distacco, tuttavia, il contatto umano più o meno prolungato nel tempo influenza la sua indole, rendendolo più affettuoso nei confronti di chi riconosce come amico).
 La tendenza al distacco è dunque un lato caratteriale tipico dei gatti, ma assai più notabile in un gatto randagio, in quanto quest'ultimo è abituato a vivere senza conoscere minimamente il contatto umano (le sue reazioni aggressive dipendono sopratutto da questo aspetto) e proprio per tale motivo, intrappolarlo è difficile (ma fattibile).


In questa guida  suggerirò come catturare un gatto selvatico senza però correre il rischio di fargli male.


1
Tenete conto che i gatti sono attratti dai profumi del cibo e perciò (se studierete il gatto con pazienza), attendendo il momento giusto (concedendogli pasti piuttosto gustosi come scatolette di carne o pesce, scoprendo quali di questi abbandona totalmente o predilige) riuscirete a catturarlo senza nessun trauma.


2
Con il consiglio di un veterinario, provate ad aggiungere al pasto riservato al gatto qualche goccia di tranquillante (questo è interamente realizzato con erbe naturali e renderà l'animale solo leggermente più docile) in modo da abbassare il suo livello di guardia (attenzione, altamente sconsigliabile aggiungere sostanze o altri prodotti senza parere di un esperto, perché con una dose o con un prodotto sbagliato, rischiate di uccidere l'animale).


3
Munitevi adesso di una gabbietta piuttosto robusta (scegliete quella con chiusura a cerniera evitando dunque una cesta o una gabbia di cartone), che vi consentirà di catturare l'animale senza difficoltà (ricordate che non è un impresa difficile, perché il gatto, nonostante sia scaltro, è abituato ad adagiarsi sul compimento dei gesti che attua quotidianamente e che non fanno nascere in lui il timore di andare incontro a dei pericoli). 

4
Per parecchi giorni cercate di depositare sistematicamente diverse qualità e tipologie di cibi sulla strada in cui notate maggiormente l'animale (cercate di farlo abituarlo alla vista del cibo lungo la zona, affinché col passare dei giorni cominci ad adagiarsi sulla situazione di comodo che gli si presenta).

5
Arriverà in questo modo il momento propizio per catturarlo (semplicemente sistemando la sua pietanza preferita vicino e dentro la gabbia) in modo furtivo e veloce chiudendo la porticina. Non temete se il gatto, impaurito, mostra segni di aggressività, perché col tempo, riuscirete ad addomesticarlo conquistando la sua totale fiducia.


Fonte
http://www.animalidalmondo.it/come-catturare-un-gatto-selvatico-senza-fargli-male-175258.html
Posta un commento