giovedì 16 maggio 2013

Gli errori da Evitare coi Gatti





Quali sono gli errori più comuni che noi proprietari di gatti commettiamo con i nostri piccoli amici?


Secondo i dati forniti a Petplace.com da alcuni veterinari interpellati sull’argomento, le imprudenze più diffuse tra i gattofili, dovute a disattenzioni o a false credenze, sarebbero in tutto cinque.

Le cinque trappole da evitare per non causare rischi per la salute del gatto e per la prevenzione delle malattie.
Ma anche per non incorrere in brutte sorprese qualora il gatto si smarrisse. Ma vediamole nel dettaglio,queste brutte abitudini di noi proprietari di gatti.


1-Non effettuare gli esami di controllo annuali dal veterinario,  previsti per i gatti. Le visite di routine, anche quando il gatto sta bene, almeno apparentemente, possono diagnosticare problemi di salute allo stadio iniziale, vale a dire in quella fase embrionale in cui le malattie sono maggiormente trattabili, con cure meno invasive e con più probabilità di successo.

2-Non dotare il gatto di una targhetta identificativa o di un microchip. Molti gatti non hanno un ID o un microchip. Non solo i cani, ma anche i gatti hanno bisogno di essere identificati, altrimenti qualora si smarrissero sarebbe ancora più difficile ritrovarli e risalire a noi. Ad esempio, nel malaugurato caso finissero investiti da un’auto potrebbero essere curati nella migliore delle ipotesi da qualche benefattore o portati in un gattile, e non farebbero più ritorno a casa, lasciandoci nell’incertezza sulle loro sorti.

3-Risparmiare sulla nutrizione. Un cibo di buona qualità è importante per i gatti. Risparmiare sulla nutrizione può essere dunque un problema. I gatti hanno bisogno di una dieta equilibrata di alta qualità che è formulata per soddisfare le loro esigenze di vita e che si differenzi nei nutrienti nelle varie fasi dell’esistenza. Ci sono linee di cibo per gatti di casa, per gatti sterilizzati, in crescita, obesi e così via discorrendo.

4-Molti proprietari di gatti non prestano attenzione alle tossine ed ai farmaci disseminati per casa che possono essere ingeriti dall’animale. Bisogna creare una casa a prova di gatto. Tenete il veleno per topi, le soluzioni antigelo, i farmaci e i rifiuti tossici lontani dal micio.

5-Infine, alcuni proprietari di gatti non monitorano i loro gatti. E’ importante osservare i gatti su base giornaliera. I gatti sono così bravi a nascondere le loro malattie che spesso esse si palesano solo quando ormai sono in uno stato abbastanza avanzato. Per questo motivo è importante cercare di carpire i primi sintomi dei problemi. Monitorare le minzioni del gatto, l’atteggiamento e l’appetito giorno dopo giorno.


Fonte
http://www.tuttozampe.com/gatti/6471/

Posta un commento