giovedì 14 marzo 2013

"Che cosa è l’uomo senza gli animali?


"Che cosa è l’uomo senza gli animali? Se non ce ne fossero più gli indiani morirebbero di solitudine. Perché qualunque cosa capiti agli animali presto capiterà all’uomo. Tutte le cose sono collegate"
Capriolo Zoppo



Gli animali vengono considerati dagli Indiani d'America come degli antenati mitici e secondo molte leggende sono loro che aiutano gli umani a vivere (regalandogli il fuoco, del cibo ecc.) è attraverso questa chiave di lettura che possiamo capire il perchè del profondo rispetto verso la fauna del pianeta che li circondava.
 Gli animali intervenivano nelle visioni degli uomini (come una sorta di messaggeri di Wakan Tanka) e da quel momento diventavano gli spiriti protettori di quella persona infondendole le loro doti: forza, saggezza, agilità ecc.


Alce : potente spirito amoroso

Aquila:
sicuramente uno degli animali più importanti.
Questo uccello infatti vola più alto di tutti gli altri e pertanto è il più vicino a Wakan Tanka.
Di conseguenza è considerata come un messaggero che pota le preghiere umane sino alle orecchie del Grande Spirito.
Il potere dell'aquila era riservato ai capire il suo spirito presiedeva i consigli, le battute di caccia e le spedizioni di guerra.

Bisonte:
attorno al bisonte ruotava la vita delle grandi nazioni delle pianura.
Come spiega Cervo Zoppo infatti:_"il bisonte ci dava tutto quello di cui avevamo bisogno. Senza di esso non saremmo potuti sopravvivere....) Da ciò si può capire il perchè i bianchi si accanirono contro questi animali; distruggendo loro avrebbero avuto partita vinta contro le popolazioni nomadi.
Tuttavia non riuscirono nel loro intento: oggi i bisonti esistono ancora così come gli Indiani d'America

 Cane:
Prima dell'arrivo del cavallo era sicuramente il miglior amico della tribù; a lui ci si affidava per il trasporto delle masserizie, anche se aveva il grande difetto di richiedere un controllo continuo essendo facilmente distraibile.
Con l'arrivo del cavallo il suo ruolo si ridimensionò di molto ma restò comunque un ottimo guardiano del villaggio.
In alcuni riti religiosi il cane veniva sacrificato o addirittura mangiato (per acquisirne la ferocia).
A questo animale si attribuivano: impulsività, sregolatezza e codardia.

Cervo:
Anch'esso oggetto di molti miti  leggende, era una preda molto ambita per i cacciatori che in suo onore celebravano riti e danze (sopratutto tra i pueblo). Simboleggia vitalità e bellezza.

Cavallo:
Importato nel continente americano dagli spagnoli, cambiò ben presto la vita dei nativi in tutti i campi: economico, bellico, religioso e nella caccia.
 Per spiegare le sue origini nacquero molto leggende. L'introduzione di questo animale permise di poter trasportare più cose sui travois (prima portati dai cani).
In battaglia i guerrieri curavano minuziosamente l'aspetto del loro "compagno" dipingendolo con simboli che avevano un preciso significato.
 Il cavallo divenne anche simbolo di ricchezza, più cavalli si possedeva maggiore era il prestigio all'interno del villaggio, pertanto frequenti divennero le scorrerie per rubarli sia ai bianchi che alle tribù ostili
.I nativi divennero molto bravi ad addomesticare i  cavalli, nutrendo però sempre un profondo rispetto per essi.

Castoro:
Spirito protettore del lavoro e delle provviste

Caribù:
Era per gli eschimesi quello che il bisonte era per i Lakota: il centro dell'universo

Corvo:
per le popolazione del nord-ovest e dell'Alaska è l'eroe mitico che nel tempo della creazione ebbe un ruolo centrale nella formazione della terra, delle stelle e del sole.
 Per altre nazioni invece è visto come il briccone che si diverte a combinarne di tutti i colori per ottenere due cose per lui fondamentali: cibo e sesso.

 Coyote:
Oggetto di molti miti e leggende che in lui vedevano: trasgressione, ribellione, allegria, imbroglio, malizia ecc.
Tutte qualità piuttosto negative, anche se in qualche caso interveniva per aiutare l'uomo, mentre il suo hobby principale era quello di portare disordine....

Falco:
Anch'egli come l'aquila molto vicino al Grande Spirito, infondeva due doti importanti: agilità e resistenza oltre all'altruismo e al coraggio; proprio per questo motivo le sue penne ornavano gli scudi e i copricapi dei guerrieri

Farfalla:
presso le tribù meso-americane era simbolo del trascendentale essendo la sua vita molto breve e in continuo rinnovamento

Gufo:
Associato alla morte o messaggero di cattive notizie. Secondo alcune leggende questo animale sa chi deve morire e pochi giorni prima chiama il predestinato.
Presso alcune tribù tuttavia è considerato come dispensatore di saggezza e consigli

Lupo:
Fratello del coyote, il suo compito era quello di creare tutte le cose buone che venivano infastidite dalla sua metà. Simbolo di saggezza.

Orso :
E'indicato come il guaritore e se in una visione egli rivela all'uomo una medicina quest'ultima sicuramente funzionerà e sarà potente.

Ragno:
Personaggio molto controverso nella mitologia indiana; per i Sioux è considerato il compagno di giochi del coyote mentre per gli Hopi è colui che creò l'umanità

Rana :
Spirito protettore dei poteri occulti (presso i Sioux)

Scoiattolo:
Smbolo di agilità e velocità in battaglia

Talpa:
Altro spirito amoroso
 
Tartaruga:
Spirito protettore della vita; simbolo della sopravvivenza

Uccello di Tuono:
Simbolo di pioggia, fuoco, verità e diversità. E' presente in moltissimi miti indiani, assomiglia molto all'aquila ma è di dimensioni molto più grandi.
 Il suo compito è quello di portare le pioggie, con lampi e tuoni. La sua vita procede in senso contrario a tutte le cose.
E' considerato sacro e invocato in molte cerimonie e a testimonianza della verità mentre si fuma la sacra pipa; chi dice il falso infatti potrebbe essere fulminato.

Volpe e Tasso:
Simboli di furbizia e scaltrezza

la lepre:
Che rubò il fuoco agli esseri supremi per donarlo agli uomini,

il coniglio:
Che nella zona dei Grandi Laghi è considerato il creatore del mondo

il serpente:
Che nella zona meso-americana è la divinità più importante;

le orche :
Nelle quali si trasformerebbero gli annegati secondo gli Haida e i Tlingit


Fonte

   http://digilander.libero.it/freelakota/sibind/simbind.htm#Animali%20e%20Piante







Posta un commento