venerdì 6 settembre 2013

Perché i gatti starnutiscono



Salute! O no?


Il tuo gatto starnutisce e sei preoccupato per la sua salute?
In genere gli starnuti dei gatti non devono preoccupare perché non denunciano un problema serio, ma ciò non deve indurti a sottovalutare il fenomeno, specie se noti che diventa molto frequente. Una delle cause può essere una infezione delle prime vie respiratorie come la rinotracheite, in genere accompagnata da occhi gonfi e lacrimanti, scarso appetito, tosse e anche febbre.
Se la malattia si presenta in forma lieve ti basterà seguire con qualche attenzione in più del solito il tuo pelosetto, pulendogli occhi e naso e cercando di farlo mangiare almeno un po', mentre se noti che il tuo micio sembra molto stanco, non mangia e soprattutto ha difficoltà respiratorie, allora è il caso di sentire il veterinario.

Al di là dei casi più seri, gli starnuti possono essere dovuti per esempio a una sabbietta della lettiera che alza una polvere molto sottile e quindi irritante, o a qualche prodotto chimico che usi in casa come un detergente, un deodorante, un repellente per insetti o altro. C'è poi il capitolo allergie: anche Micio, come te, può soffrirne, e se si riesce a individuare la causa (per esempio la muffa o il polline) è chiaramente meglio cercare di intervenire per rimuoverla. Infine, gli starnuti possono indicare anche un problema dentale come la presenza di un ascesso, perché l'infezione può risalire nella regione nasale e causare gli starnuti. In ogni caso, se non riesci a individuare la ragione degli starnuti frequenti, rivolgiti al tuo veterinario: la visita è certo il modo migliore e più veloce per individuare cosa stia infastidendo il tuo pelosetto.





Fonte
http://donnolatizia.myblog.it/archive/2010/05/17/perche-i-gatti-starnutiscono.html
Posta un commento