martedì 11 giugno 2013

Cani/Gatti e Mal di Denti

                           Cani e gatti soffrono o no il mal di denti?


Pensare che il nostro gatto o il nostro cane non abbia dolore in presenza di patologie del cavo orale è uno degli errori più comuni. L’istinto li porta infatti ad alimentarsi anche quando presentano patologie orali molto gravi, dando appunto l’impressione, che non soffrano in presenza di queste malattie.
In realtà il dolore derivante dalle patologie orali è un dolore cronico paragonabile all’emicrania dell’uomo, è presente ma noi non riusciamo a valutarlo.


Come capisco se il mio cane/gatto ha mal di denti?

Molto spesso la riluttanza al gioco, l’abbattimento o il minor appetito vengono associati al normale processo di invecchiamento.
In realtà possono essere i principali sintomi di un problema orale o  dentale. Soprattutto nei gatti le urla durante uno sbadiglio, l’avvicinarsi al cibo e poi fuggire, il rifiuto a farsi toccare il muso sono sinonimi di dolore.



Cosa Fare?

I cani soffrono raramente di carie, nei gatti non ne è mai stata documentata l’esistenza. La nostra attenzione si deve quindi focalizzare oltre che sull’elemento dentale, su gengive  e mucosa orale. La presenza di alitosi, arrossamenti, vescicole o ulcere è sicuramente causa di dolore.
La semplice detartrasi molto spesso non’è sufficiente a risolvere il problema. Sono infatti necessari la radiologia e il sondaggio parodontale (una semplice manualità compiuta con una sonda attraverso la quale è possibile valutare la presenza di tasche parodontali o di altre lesioni dei tessuti di sostegno del dente, vedi foto piè pagina). L’estrazione di denti patologici è molto spesso l’unica soluzione al problema.

Cosa succede dopo l’estrazione dei denti?


Molti proprietari hanno forti remore ad effettuare estrazioni dentali nei loro beniamini, soprattutto  per la paura di una eventuale incapacità ad alimentarsi.
In realtà le caratteristiche degli elementi dentali di cani e gatti permettono di effettuare anche numerose estrazioni senza compromettere la situazione occlusiva dei denti rimanenti e, come testimoniato da tantissimi dei nostri clienti, dopo la chirurgia si ha un notevole miglioramento della qualità di vita.
Il cane/gatto risulta più vivace, giocoso e riesce con la dovuta tempistica, ad assumere praticamente tutti i tipi di alimenti.








Fonte
http://www.dentalvet.it/servizi.php?cat=11
Posta un commento