giovedì 23 maggio 2013

Georges Brassens e i Gatti


Georges Brassens (Sète, 22 ottobre 1921 – Saint-Gély-du-Fesc, 29 ottobre 1981) è stato un cantautore, poeta, scrittore e attore francese.






Bellissima e ironica questa poesia dedicata alla sua eventuale  morte ,spiega che sua moglie puo' risposarsi  e colui che prendera' il suo posto puo' usufruire di tutto cio' che aveva lui..pero' non deve maltrattare il bene piu' prezioso ...il suo gatto!!!!





Georges Brassens
(chansonnier francese, 1921-1981)

dalla canzone Il Testamento, 1955


Voglia Iddio che la mia vedova si addolori
sotterrando la sua metà
e che per piangere
delle cipolle non senta la necessità…

Con uno sposo della mia taglia
in seconde nozze si mariti:
potrà approfittare delle mie scarpe,
le mie pantofole ed i miei vestiti.

Che beva pure il mio vino, che ami pure mia moglie,
fumi pure la mia pipa e il mio tabacco,
ma che non osi mai – per l’anima mia!
che non osi mai maltrattare il mio gatto.

Anche se in me non c’è né un atomo
né un’ombra di malvagità,
se maltratta il mio gatto,
c’è un fantasma che lo perseguiterà.


Fonte
http://qohelet.altervista.org/pagine/4zampe_gatti2.htm
Posta un commento