sabato 4 maggio 2013

Gatti in Giardino


                                   Cosa piantare a primavera per far felice il nostro micio


La primavera è dietro l’angolo, il periodo dell’anno in cui i nostri pensieri sono rivolti verso l’esterno, i germogli iniziano a spuntare sugli alberi, le piante floreali mostrano timidamente i primi boccioli e qualche piantina inizia a sbirciare dal terreno.
Se avete sia un gatto, o più di uno, che un giardino farete parte di una di queste due categorie: quelli che vorrebbero tenere il micio di casa il più possibile lontano dalle piante per evitare la sua furia distruttiva, e quelli che invece amano vedere il proprio felino domestico divertirsi tra la vegetazione lussureggiante.

I proprietari felici della presenza del gatto in giardino generalmente lo sono perchè il loro micio non fa danni. E a questo l’animale si può educare, con un po’ di pazienza, in modo da conciliare le due posizioni.

Il primo compito è quello di posizionare una lettiera anche in giardino (non solo in casa, dunque)  in un angolo remoto dove possa avere un po’ di privacy. In tal modo dovremmo evitare che usi il nostro giardino come toilette e inoltre sarà più facile per noi smaltire le feci senza provocare cattivi odori, che offenderebbero anche l’olfatto dei nostri vicini o degli ospiti.

Secondo provvedimento, piantare erba gatta a volontà in giardino, in modo che il gatto sappia cosa andare a mangiucchiare e non attenti alle nostre piante.
Per il micio è uno spuntino gustoso, e certamente molto più sicuro dell’erba del prato che può essere stata irrorata con insetticidi vari e/o erbicidi.
È possibile acquistare l’erba gatta in tutti i negozi specializzati per animali, e talora anche negli ipermercati, già pronta da consumare o travasare, oppure in semi.
L’erba gatta ha un effetto analgesico e sedativo sui gatti, anche se dipende dal gatto: alcuni diventano euforici e in preda ad una sensazione di beatitudine quando la assumono (i miei fanno decisamente parte di questa categoria!).

Altre piante che i gatti adorano sono il rosmarino, l’alisso, l’Heather, (la pianta del brugo, un fiore di Bach).
Se il vivaio da cui vi rifornite possiede un gatto potete osservarlo o chiedere al proprietario che preferenze abbia.

Per le piante tossiche per i gatti, da non piantare in giardino, rimandiamo al prossimo post .


Fonte
http://www.tuttozampe.com/giardino-gatti/4301/
Posta un commento