sabato 23 marzo 2013

Zampa e Fiocco


"Questa e' una tenera storia fra una ragazza,il dolore per l'amore perduto e poi la ritrovata serenita' grazie a due splendidi mici ,forse non un miracolo ma tanto tanto amore"

Vorrei parlarvi della mia storia:

Mi chiamo Rita e, nel settembre del 2006 avrei dovuto sposarmi con il ragazzo che amavo e che forse amo ancora, con cui stavo da ben   otto anni, purtroppo però lui non si è sentito pronto e...quattro mesi prima del nostro matrimonio ci siamo lasciati...

Mi è crollato il mondo addosso....piangevo continuamente, ero disperata, ho pure pensato di farla finita...ancora ricordo che tutte le sere guardavo fuori dalla finestra e gli auguravo buona notte...

un giorno del mese di giugno però una gattina che stava sotto casa mia, nel cortile...(l'avevamo chiamata chicca)si è presentata con due cuccioletti adorabili, uno (zampa)tutto grigio  e uno (fiocco)tigrato  come la sua mamma.
Ci siamo presi cura di loro io mio papà jennifer e sharon, due bimbe uniche che abitano nel mio stesso pianerottolo... quando ci vedevano da lontano correvano come due matti verso di noi e poi la sera davano spettacolo...si ricorrevano e giocavano insieme.
Verso il mese di settembre chicca sparì ma fiocco e zampa restarono; pensate che fiocco mi aspettava la sera alle nove e mezzo puntuale (io a quell'ora tornavo da lavoro) davanti al portone e metteva in funzione il super "fusamotorino" ogni volta che mi vedeva...
Che dirvi, una sera affacciandomi dalla finestra dissi "notte fio, notte zampetta" strano ma non dissi buonanotte al mio amore perduto...e fu allora che capì che quei due gattini mi stavano aiutando a guarire e a vedere la mia vita in modo diverso.
Dopo qualche mese sono andata a vivere da sola e ho deciso di adottare fiocco mentre zampa rimase fuori.
zampa è un certosino! (da una gattina europea sono venuti fuori un europeo bianco e un certosino! che stranezza la natura!) zampa sembrava forte e pensavo potesse farcela ma un giorno di febbraio jennifer mi chiama e mi dice che zampa respira male....dopo qualche giorno lo portai di corsa dal veterinario che mi disse che aveva il diaframma rotto! (forse una macchina oppure qualche "umano" lo aveva bastonato..questo non lo possiamo sapere) stava per morire.

"eutanasia????"
non ce l'ho fatta!
lui e fiocco avevano fatto troppo per me!! 

....era in fin di vita e non respirava bene così abbiamo deciso di farlo operare (ci siamo detti: fino all'ultimo noi ci proviamo!!!)

Ringrazio ancora oggi i medici della clinica veterinaria di Messina che dopo tante peripezie e un intervento delicato ma riuscito, ci hanno restituito il nostro zampetta che adesso sta bene e che sembra essere tornato il bel certosino forte di sempre.

Volevo solo aggiungere che io non amavo i gatti, che ero una di quelle che preferiva i cani...pensavo che i gatti fossero solo degli opportunisti....e poco fedeli...
Fiocco


Oggi voglio dirvi che mi sbagliavo e di grosso e che stamattina il mio FIO mi ha svegliata con tanti bacini ed è adorabile quando mi salta sulle gambe per farsi prendere in braccio come un bimbo, lui è diventato troppo importante e non so come farei senza tutte quelle coccole che mi fa la mattina.

Zampetta
Zampetta ora sta a casa di mia mamma però lui è sempre un po più diffidente beh, non lo biasimo visto che ne ha viste davvero tante.

A volte penso che mamma chicca fosse un angelo e che fio e zampetta fossero stati lasciati da lei per prendersi cura di me, per farmi tornare a sorridere.

In ogni caso grazie mamma chicca ovunque tu sia.
Rita



Fonte
http://www.ilmiogatto.net/storie.htm
Posta un commento