mercoledì 13 marzo 2013

Come Comunicare con il vostro gatto




Gli etologi hanno scoperto che i gatti hanno sviluppato un raffinato sistema di comunicazione, basato soprattutto sulle espressioni, i vocalizzi o il linguaggio olfattivo. È possibile sapere quello che il vostro gatto vuole "dire" decodificando il suo comportamento.
 Forse potreste addirittura sapere se pensa e quello che pensa.



Capite che i gatti utilizzano i miagolii per comunicare e che questi variano a seconda delle situazioni. Anche se si può distinguere un "miao" particolare per ogni reclamo, il vostro gatto utilizzerà delle varianti di questo "miao" per ognuno di questi reclami.
Osservando quello che il vostro gatto fa nel momento del "miao" in questione e ascoltando attentamente, riuscirete a distinguere la differenza tra un "lasciami uscire" e un "dammi da mangiare".
Qualche esempio di "miao" :

il miao corto costituisce uno standard.
dei miao multipli traducono l'eccitazione.                                          

il mrrrrriao è un reclamo, una domanda.

il mRRRRRRRiao è una protesta.

i MMMMMMRRRRAAAAAOU ! traducono dolore, collera.

                                                       1
Ricompensatelo Lasciategli vedere da dove proviene la ricompensa. Noterete che guarderà il luogo di provenienza della ricompensa, poi la sua ciotola. Se non gli date niente, tenterà di farvelo notare, sia miagolando, sia fissandovi con insistenza o facendo i « cento passi ». Osservate attentamente il comportamento del vostro gatto al fine di scoprire se desidera qualche cosa o cerca di farvelo sapere.

                                                        2
Parlategli quando andate a dormire o quando vi svegliate. Ditegli « Vado a dormire. ».
Vi guarderà attentamente andare a coricarvi.
Constaterete che rapidamente comincerà ad anticiparvi saltando sul letto.

                                                         
La mattina ditegli "buongiorno" e prendete contatto con lui.
Il vostro gatto vi risponderà in un modo o in un altro.

                                                         4
Parlategli e guardatelo prima di fare una doccia. Probabilmente vi anticiperà correndo verso il bagno o sedendosi nel lavandino!

                                                          5
Ditegli "arrivederci" quando partite. Lasciatelo guardare mentre vi dirigete verso la porta e ditegli che ritornate presto, prima di chiudere la porta.
 Ditegli "sono di ritorno!" quando rientrate a casa e osservate se risponde con un miagolio.
 I gatti utilizzano diversi miao che variano in altezza, lunghezza e volume.
Un miao alto e corto significa "Salve!".
Alcuni miao insieme significano: "Salve, sei a casa".

                                                           6
Imparate a vedere il vostro gatto: Quando si stira per terra cerca di mostrare la sua contentezza.
È contento di vedervi e vi dà fiducia. Se si rotola su un lato vuole giocare con voi.
Quando la sua coda è alzata è molto contento.

                                                             7
Rendete il pasto un momento particolare. Guardatelo e domandategli se vuole mangiare.
Un gatto può imparare il significato della parola "mangiare".
Se si avvicina al piatto, vi guarda miagolando fino a quando lo servite, potete essere sicuri che vuole mangiare...

                                                             8
Con molta pazienza potete riuscire ad addestrare un gatto, quasi come un cane.
Potete anche insegnargli a stringervi la mano.

                                                              9
Osservate il vostro gatto che cammina. Se al momento di lasciare un locale si volta indietro come per verificare che lo seguite, desidera essere accompagnato.
Vi mostrerà qualcosa. Se miagola e si dirige verso la vostra poltrona preferita, si strofina al cuscino, desidera che vi sediate al fine di potersi sedere su di voi.

                                                             10
Imparate il suo linguaggio corporale. Se il vostro gatto tiene la coda dritta, significa che è contento. Se la coda ha dei movimenti muscolari, significa che è eccitato o ansioso.
 Se ammicca lentamente gli occhi nella vostra direzione, sta inviandovi un bacio... Se abbassa le orecchie indietro è veramente allarmato.

                                                              11
Imparate le sue regole sociali. Normalmente un gatto prima di introdursi in un altro spazio, chiede il permesso.
 A questo punto molti proprietari di animali fanno l'errore di rispondere "No, lasciami tranquillo" carezzando nello stesso momento l'animale.
 Questo comportamento non chiaro lo sconcerta. L'attitudine corretta è quella di esprimere un corto "No" allontanando l'animale senza manifestazioni di affetto.
 Questo atteggiamento gli indica chiaramente che la sua presenza non è desiderata in questo momento. La maggior parte dei gatti tenterà ancora di entrare 2 o 3 volte partendo magari da direzioni differenti. Siate pazienti ripetendo il "No".

                                                               12
Come abbordare un gatto che non conoscete, dapprima presentategli le dita per farvele annusare.
Se il gatto gli strofina contro il naso significa che vi ha accettato e potete accarezzarlo.
 Cominciate dolcemente con la testa, facendo in modo che possa vedere le vostra dita.
Non passate subito al ventre, la zona più vulnerabile, a meno che vi siate invitati.
Se ammiccate lentamente ad un gatto, normalmente vi risponde e si calma. Sovente si avvicinerà per farsi accarezzare. Ammiccare è un gesto molto pacifico. Questo sistema può funzionare anche con i grossi felini: provate allo zoo!


                                                               13                                                          
Evitare di gridare contro un gatto. Se compie delle azioni che vi mettono in collera, meglio spruzzarlo con dell'acqua tramite uno spruzzatore.
Alla lunga basterà semplicemente prendere in mano lo spruzzatore per farlo smettere.

                                                               14
Non picchiare mai un gatto e non batterlo con un giornale o gettargli una scarpa.
 Questi atteggiamenti non faranno altro che spaventarlo ed innervosirlo. Il solo risultato che otterrete sarà di avere un gatto aggressivo e male addestrato.




Fonti

Articolo sulla wikiHow Portoghese

http://it.wikihow.com/Comunicare-con-il-vostro-gatto
Posta un commento