giovedì 28 febbraio 2013

Gatti Randagi Salvano Bambino da Assideramento


<Una storia vera che insegna ad avere rispetto dei gatti e non trattarli mai come oggetti>

Argentina:
Un gruppo di gatti randagi salva un bambino di un anno dall'assideramento ...
Qualcuno pensa ancora che i gatti siano “freddi ed egoisti”?
Un'altra bella storia che smentisce un'opinione tanto diffusa quanto sbagliata: sono caldi e premurosi, invece...

La storia che stiamo per raccontarvi non è di recente attualità, ma rende a tal punto onore al popolo dei gatti che vogliamo farvela conoscere ugualmente.

E' accaduta nel dicembre 2008 a Misiones, in Argentina.
La poliziotta Alicia Lorena Lindgvist stava camminando nel quartiere Christ Kimg, quando notò un gruppo di otto gatti seduti molto vicini l'uno all'altro.
Colpita dall'insolito posizionamento dei gatti, Alicia si incuriosì e si avvicinò a loro ...
Questo il suo racconto:
"Stavo camminando e ho notato un gruppo di gatti seduti molto vicini l'uno all'altro. Di solito non assumono questa posizione. Ero curiosa, mi sono avvicinata e l'ho visto.

Il bambino era sdraiato sul fondo del canale, e i gatti erano tutti sopra di lui.
Lo stavano riscaldando mentre dormiva, alcuni lo leccavano.
 Il bimbo era in condizioni pietose, sporco e smagrito.
Quando mi sono avvicinata, i gatti sono diventati guardinghi, e mi hanno soffiato.
I gatti sapevano che il bimbo era vulnerabile e che aveva bisogno di protezione.”
Accanto al bambino gli agenti ritrovarono anche dei resti di cibo, portati sicuramente dai gatti per nutrirlo.
I medici che lo presero in cura dopo il ritrovamento.
dichiararono che senza la vicinanza e la protezione dei gatti, il bimbo sarebbe sicuramente morto assiderato. Ricordiamo che aveva solo un anno e che era inverno.
Il padre del bambino fu poi identificato dalla polizia: era un senzatetto ed aveva smarrito il figlio alcuni giorni prima, mentre raccoglieva dei cartoni.
Riferì che il piccolo aveva sempre avuto un rapporto speciale con i gatti.
(O sono i gatti ad essere animali “molto speciali” sempre e comunque?)

Il portavoce del Thames Valley Animal Welfare, esperto di gatti selvatici e randagi, commentò così l'accaduto:
“I gatti si avvicinano e si distendono accanto a qualsiasi cosa per tenere calore, anche ai cani.
Nella nostra esperienza di colonie feline, quando una mamma gatta ha una cucciolata, tutti gli altri gatti vanno a prendere cibo per i cuccioli.
 Il bambino deve essere stato nutrito con gli avanzi che gli hanno portato.
In Argentina i gatti si riuniscono in grandi branchi per sopravvivere, molto più spesso che qui da noi.”



(La poliziotta e il bambino)


Fonte

http://www.farminachannel.com/d_viewarticolo.php?articolo=1894





Posta un commento