lunedì 4 febbraio 2013

Doberman Eroe


  

              Dobermann salva il suo padrone




La “fama” dei dobermann è piuttosto negativa. Prima dei pitbull erano loro, infatti, i cani-killer per i mass media ma, come la nomea negativa sui pitbull è infondata lo è anche quella sui dobermann (come è infondata la storia che impazziscano perché gli cresce troppo il cervello).
 Questa storia vi farà riflettere tanto su quanto la “fama” spesso sia frutto semplicemente di non conoscenza.
 A Sanremo, un ragazzo stava giocando con il suo dobermann in un campo in periferia quando un vecchio cancello gli è caduto addosso colpendolo alla testa e schiacciandolo facendogli perdere i sensi e rendendogli difficoltoso il respiro.
Ares, il dobermann, ha inizialmente tenuto sveglio il suo amico bipede leccandogli il viso. Appena resosi conto che il suo amico era sveglio si è fiondato sulla strada piazzandosi davanti alla prima macchina che passava.
 Si è avvicinato alla portiera facendo le feste e facendo capire al guidatore che voleva essere seguito. Dopo un primo momento di smarrimento l’uomo ha seguito il cane e trovato il padrone sotto al cancello crollato e lo ha aiutato a liberarsi. Servono altri esempi su quanto i cani siano indispensabili a noi miseri umani?


Posta un commento