sabato 12 gennaio 2013

Come Vede il Gatto




                              Come vede il gatto





E' falso dire che i gatti sono in grado di vedere al buio in quanto l'organo della vista dei mammiferi si basa sulla percezione di fonti luminose che al buio sono assenti.

 Quello che è certamente vero è che questo felino è capace di vedere in condizioni di scarsissima luce.

 Questo fenomeno è dovuto al fatto che la retina del gatto è formata da un numero maggiore di bastoncelli (le cellule nervose delegate alla visione in bianco e nero) rispetto a quello degli altri animali.

Ciò consente una maggiore sensibilità in semi-oscurità, ma comporta un minore risolutivo di immagine (risulta meno nitida).
Inoltre, la cornea, la pupilla e il cristallino, sono molto sviluppati e in grado, perciò, di  ricevere più luminosità.
Anche il tapetum lucidum, che l'occhio umano ha perso, contiene cristalli riflettenti, ed essendo situato dietro alla retina, ha la funzione di uno specchio (quindi tende a riflettere più luce).

Sembra, inoltre, che il gatto distingua alcuni colori. Possiede, infatti, i coni (le cellule nervose che consentono la visione di più colori) sensibili al blu, al giallo e al verde.
Ha un campo visivo con un raggio di circa 285 gradi. di questi, 130 sono in sovrapposizione (cioè la visione di un occhio si sovrappone in parte a quella dell'altro), questa visione stereoscopica permette la formazione dell'immagine tridimensionale.
                   




Posta un commento