sabato 20 aprile 2013

Come Comprendere un Gatto




                                      Il tuo gatto ti parla


 Spesso lo fa con la voce, proprio come fai tu con lui, e questo in gran parte l'ha imparato da te. Ma il tuo gatto ti parla con gli occhi, le orecchie e la coda molto piu' di quanto non faccia con la voce.
Come tutti gli animali, il gatto esprime le proprie emozioni senza nasconderle.

 Imparando le sue espressioni, puoi creare un legame veramente speciale.



Il gatto pensa principalmente per associazioni; e associa velocemente se sono coinvolte delle emozioni. Inoltre, ha una memoria infallibile, proprio perché ogni ricordo nella sua mente è sottolineato in rosso con un'emozione.
Se tieni a mente queste cose, ti sarà più semplice capirlo.

Il tuo gatto, come tutti gli animali, esprime esattamente quello che sente e che sta pensando. Non lo nasconde, non lo camuffa e non lo esagera. E' assolutamente vero.

Un gattino piccolo è ancora molto incerto nel linguaggio, ma con il passare degli anni si rafforza sempre di più la reciproca conoscenza tra voi, si sviluppano abitudini comuni e tu saprai esattamente quello che sta pensando quando ti guarda con gli occhi socchiusi e allunga il collo verso di te così come lui, o lei, saprà all'istante che cosa farai se vai verso il camino.

Devi fare particolare attenzione a una cosa.
Il tuo gatto, che è cresciuto con te fin da piccolo e ti conosce bene, si fiderà totalmente di te.
Non penserà nemmeno lontanamente che tu possa fargli del male, ed è perfettamente in grado di capire se ti capita di procurargli dolore in maniera involontaria.
Ma una cattiveria volontaria o una sofferenza provocata intenzionalmente, non ti sarà mai perdonata; non perché ti giudichi, ma perché una cosa che è accaduta una volta, nella sua mente esiste per sempre e non puo' essere cancellata. (Tieni a mente la regola delle associazioni).


Con questi prerequisiti, ti sarà abbastanza facile capire il tuo amico  Basta fare attenzione a tutte le sue espressioni; infatti, il gatto si esprime con tutto se stesso
 

La comunicazione del gatto: come interpretarla? 

Per esempio, con la voce anche se non è il suo mezzo preferito: non è un chiacchierone di natura  Tra gatti, difficilmente si discute di qualcosa .
 Questo comportamento logorroico, probabilmente l'ha imparato da te
 Un gatto che vive con un umano in genere è molto più loquace di un gatto che vive con un suo simile
 La ragione fondamentale di ciò è che con il suo simile si capisce al volo, mentre a te deve spiegare le cose più volte e in diverse maniere.

Uno dei suoi strumenti preferiti di espressione, è la coda: hai notato che quando lo chiami non si gira e non risponde, ma gira le orecchie verso di te e muove la coda? In realtà ti sta rispondendo, e ti sta dicendo "ti ascolto". A questo punto bisogna avere qualcosa di interessante da dirgli. Interessante per lui, ovviamente.
Lo hai mai visto avvicinarsi a te socchiudendo gli occhi e sollevando la coda? E' un saluto molto affettuoso, dal suo punto di vista, e ti dice:"Ti ho riconosciuto e sono contento di vederti".

Se la coda è tra le gambe il tuo amico ha paura, o addirittura è terrorizzato.
Quando la coda è sollevata e la punta è ricurva, come un punto interrogativo,il tuo gatto è curioso, e sta facendo attenzione, ma è tranquillo.

La coda ricurva e il pelo dritto, indicano grande paura ed aggressività.
Se agita la coda da un lato e dall'altro, nervosamente, significa che è molto infastidito e ti sta dicendo "Smettila. Hai stufato".


Quando la coda è ricurva all'indietro, il suo atteggiamento è normale.
Se invece è dritta e protesa all'indietro, sta facendo grande attenzione a qualcosa, che in genere non conosce.

Altri due strumenti d'espressione largamente usati sono gli occhi e le orecchie.
Occhi rotondi, a palla, pupille grandissime significano "Hai tutta la mia attenzione". Quello che sta guardando lo interessa enormemente: sta puntando una preda, magari per gioco, oppure sta guardando qualcosa che lo interessa e lo spaventa al tempo stesso.

Occhi socchiusi, sguardo dolce: sta cercando di stregarti. Attenzione: in genere gli riesce. 
Quando ti guarda e socchiude lentamente e ripetutamente gli occhi ti sta dicendo "ti voglio tanto bene. Sono felice con te." 

Per quanto riguarda le orecchie,sono un potente mezzo d'espressione: basse, fai attenzione, perché è arrabbiato, o spaventato.
 Girate un po' all'indietro, mentre ti sta di fronte: qualcosa lo infastidisce o lo disturba. Girate all'indietro,verso il punto in cui tu sei: sta ascoltando quello che fai o che dici.
Dritte, in avanti: è tranquillo, ed è tutto normale.












Fonte
http://www.animalidalmondo.it/come-comprendere-il-gatto-24874.html
Posta un commento